Online il test per  risanare l'azienda

Online il test per risanare l'azienda

 Da ieri 16.11.2021 è online la nuova piattaforma telematica nazionale realizzata dal sistema delle Camere di commercio per la gestione della nuova procedura di composizione negoziata introdotta dal decreto legge 118/2021 sulla “Crisi d’impresa” per aiutare le società a superare situazioni di squilibrio prima che si trasformino in insolvenza. La piattaforma è composta da 2 aree, una pubblica e una riservata.

  Nella sezione pubblica gli imprenditori potranno svolgere il test facoltativo per valutare le chance di risanare l’azienda. Nella parte riservata sarà invece possibile presentare l’istanza.

 L’iter previsto per l’accoglimento della domanda dovrebbe essere molto veloce: a regime, entro 2 giorni dovrà essere trasmessa alla commissione istituita ad hoc presso le Camere di commercio, che entro 5 giorni lavorativi dovrà nominare l’esperto. Anche le trattative che seguiranno – se l’esperto valuterà possibile il risanamento – si svolgeranno a ritmi serrati: l’incarico all’esperto durerà 180 giorni, prorogabili, a certe condizioni, di altri 180.
In base a quanto previsto dallo strumento, l’imprenditore mantiene la gestione ordinaria e straordinaria dell’azienda.

 Può seguire le trattative anche con propri consulenti: la figura dell’esperto è infatti terza e indipendente che lo affianca senza sostituirlo. Un elemento di grande appeal per l’imprenditore che a differenza di altri strumenti di regolazione delle crisi, non è spossessato del patrimonio. Resta ferma la condizione che la gestione non deve recar danno ai creditori.

 Può inoltre chiedere misure protettive del patrimonio che blocchino o limitino le azioni dei creditori (la decisione spetta al tribunale). E se non vengono individuate strategie di risanamento in continuità, il lavoro fatto aprirà agli imprenditori la possibilità di ricorrere al nuovo istituto del concordato semplificato, che permette l’omologa del tribunale senza voto dei creditori.

Matteo Matta 

Articolo_Rordorf (3).pdf