La tua società è a forte rischio. Devastanti novità dalla Cassazione.

La tua società è a forte rischio. Devastanti novità dalla Cassazione.

Te la faccio facile, perché non c’è tempo da perdere con spiegazioni di diritto troppo lunghe e complesse:

I creditori della tua S.r.l. o Spa possono aggredire il tuo patrimonio personale in caso la tua società, posta in liquidazione, non soddisfi i loro crediti col ricavato della liquidazione.

Ti sembrerà assurdo, paradossale, contrario a quello che hai sempre saputo   - …i soci di società di capitali rispondono dei debiti della società nei limiti del capitale conferito… -, ma è così.

La giurisprudenza si sta orientando nettamente verso questo principio:

 “ I soci sono destinati a succedere nei rapporti debitori già facenti capo alla società cancellata (ma non definiti all’esito della cancellazione) a prescindere  dall’aver goduto o meno di un qualche riparto in base al bilancio finale di liquidazione”.

Se ancora non ci credi, ti cito anche le sentenze: Cass. Sezioni Unite n. 6070 e 6072 del 12 marzo 2013 e, da ultimo, Cassazione n. 9672 del 19 aprile 2018. In mezzo ce ne sono tante altre, tutte dello stesso tenore.

In parole semplici si tratta di questo.

Finora una società arrivata al termine dell’attività, vuoi per raggiunti limiti di età dei soci o perché il mercato non “tirava più” o, semplicemente, perché i debiti superavano le attività, veniva posta in liquidazione con la nomina di un liquidatore.

Questi liquidava quello che era possibile, pagava i debiti secondo l’ordine dei privilegi e, se avanzava qualcosa, lo ripartiva fra i soci. Altrimenti, pagati i debiti che si riusciva col ricavato della liquidazione, la società veniva chiusa e cancellata dal Registro Imprese.

I soci rimanevano tranquilli (fideiussioni personali bancarie a parte!). Gli altri debiti restavano impagati e, per così dire, “morivano” con la società.

Adesso la musica è cambiata.

Siamo passati alla colonna sonora di un film di Dario Argento.

Nei fatti, i debiti non liquidati della società estinta si trasferiscono in capo ai soci.

Una vita di lavoro per mettere da parte un minimo di patrimonio per garantire un po’ di serenità a te ed alla tua famiglia viene, semplicemente, vaporizzata.

Non è bello. Non è giusto. Ma è così.

Te la faccio ancora più semplice, così ci capiamo meglio. La S.r.l. o la Spa, così come l’abbiamo conosciuta finora, non serve più a granché.

Perlomeno nella sua versione classica, fatta di società con a capo un paio di soci persone fisiche, spesso marito, moglie e un paio di figli; la classica società familiare, come tante ne vediamo in giro.

Di fronte a questa rivoluzione copernicana del diritto, le persone rispondono generalmente in due modi.

 Il primo è: come posso risolvere il problema?

Il secondo, abbastanza diffuso è: a me non interessa perché la mia società è florida e sono perfettamente in grado di pagare i debiti contratti.

Ecco, se tu sei fra questi, permettimi di dirti due cose veloci veloci. In primis, tu sei a posto ADESSO. E domani?

E se ti capitasse un evento imprevisto? Te ne cito un paio a caso:

  • Ti steccano un paio di clienti grossi o, semplicemente, cambiano fornitore.

  • Ti arriva un accertamento imprevisto e magari infondato da parte dell’Agenzia delle Entrate o dal Inps che non riesci a ribaltare in giudizio.

  • Si infortuna seriamente un operaio. Ecc.

Io, se fossi in te, con questi chiari di luna non rischierei.

Occorre riprogettare per tempo l’assetto giuridico della tua azienda.

Stai attento: non per prepararsi a fregare il fisco o tirare un pacco ai creditori. Niente di tutto questo. Falliresti in poco tempo e ne pagheresti amaramente le conseguenze, anche penalmente.

Devi creare un assetto giuridico che funga da copertura assicurativa, contro gli imprevisti della vita aziendale.

Lo devi a te ed alla tua famiglia che non deve correre il rischio di vedersi travolta da eventi che niente hanno a che fare con la serenità dei tuoi cari.

Si può fare, è perfettamente lecito (se farai esattamente come ti diciamo noi), facile da gestire e con costi estremamente ragionevoli.

Sei frastornato, lo so.

Allora fai una cosa semplice e senza impegno. Chiamaci e fissa un appuntamento per una consulenza gratuita.

Ti spieghiamo chiaramente cosa sta succedendo;

Facciamo una simulazione sulla tua società;

Ti diciamo esattamente cosa fare, come farlo e quanto costa.

Ti creiamo un paracadute che ti faccia dormire sonni tranquilli.

Perché, parafrasando Lorenzo De Medici: “chi vuol esser sereno, sia: di doman non c’è certezza”.

Make Italy Great Again

 

 

 

 

Articolo_Rordorf (3).pdf