Hai un tesoretto nel cassetto e ancora non lo sai. Ti dico dove cercare

Se stai leggendo questo post hai anche tu, come noi, un unico obiettivo: aumentare i flussi di cassa della tua azienda.

Ora, di metodi ce ne sono diversi; in genere comportano fatica, rischio e molto tempo.

Ce n’è uno, però, che potresti avere sotto il naso e non ancora tirato fuori.

Un modo semplice, indolore e che ti riconcilierà con te stesso e col mondo.

Sai perché?

Perché il tesoretto te lo darà qualcuno che finora ti ha usato, spremuto e spesso fregato.

Qualcuno che quando c’era il sole ti apriva l’ombrello e appena iniziava a piovere si affrettava a riprenderselo.

Qualcuno che ti ha ripetutamente illuso e con promesse di aiuto che si è rimangiato nel momento del bisogno, magari dopo che avevi già preso impegni contando su quelle promesse.

Ti suona familiare?

 Hai in mente di chi sto parlando?

Si, esattamente. La Banca. Perché non è differente affatto. E’ uguale  a tutte le altre.

Seeeee, adesso arrivi tu e mi vuoi far credere che sia semplice riprendersi quello che questi Poteri Forti che mi hanno preso in anni di duro lavoro… Ma lo sai chi sono le Banche?

Si, lo so perfettamente perché lavoro nel campo della Giustizia civile in materia bancaria da decenni. E ti assicuro che non sono imbattibili, anzi.

Però c’è un problema, che molti tuoi e miei colleghi sottovalutano massimamente.

Non puoi andare allo sbaraglio.

Non puoi fare un assalto all’arma bianca perché ci lasci le penne.

I Giudici sono, giustamente, inflessibili e sempre più severi con gli imprenditori ed i loro consulenti che, senza prove, intentano cause alla “Viva il parroco” solo per prendere tempo e non pagare i propri debiti, rinviare un’esecuzione o un fallimento.

Devi fare le cose a ragion veduta.

Come diceva Sun Tzu, il Grande generale cinese del Vi secolo avanti Cristo: “I guerrieri vittoriosi prima vincono e poi vanno in guerra, mentre i guerrieri sconfitti prima vanno in guerra e poi cercano di vincere”.

Sii come Sun Tzu.

Vinci prima di iniziare la causa. In altre parole, devi assicurarti di vincere la causa prima di iniziarla.

Adesso ti spiego come.

Senza perderci in inutili tecnicismi, devi sapere che la Corte di Cassazione (mica tuo cognato al Bar dello sport davanti a un grappino) ha sentenziato senza ombra di dubbio che, in caso gli interessi di mora su un Mutuo siano superiori al tasso soglia dell’usura, sono nulli loro e anche quelli ordinari.

In pratica il Mutuo è a tasso zero e la Banca deve restituire tutti gli interessi che hai pagato nelle rate e ricalcolarti il piano di ammortamento.

Stiamo parlando di soldi veri. Denaro che è uscito dalla tua azienda e adesso ci sta per tornare.

Questo nei giornali non l’hai letto, eh? I TG non te lo dicono, impegnati come sono a parlare di scemenze cosmiche per farti addormentare il cervello.

Beh, te lo dico io.

E ti dico un’altra cosa:

La valutazione te la facciamo noi. Gratis.

Tu ci porti il contratto di Mutuo e noi, entro tre giorni, ti diciamo se puoi vincere o no la Guerra contro la Banca.

Tu non rischi niente. Ti diamo un estratto di relazione dove ti diciamo ESATTAMENTE le cose come stanno.

Il Tuo esercito per vincere la Guerra siamo noi. E siamo bravi

Le decine e decine di Consulenze tecniche d’Ufficio e Consulenze tecniche di parte in materia bancaria nei diversi tribunali della Sardegna parlano per noi.

Ma devi fare in fretta. Non possiamo farlo per tutti, altrimenti corriamo il rischio di non mantenere la parola data e questo non è possibile.

Noi, come te, siamo quello che promettiamo. Non c’è Marketing che tenga.

Se non mantieni la parola data, negli affari come nella vita, non sei niente.

Abbiamo deciso di impegnare il nostro tempo e i nostri collaboratori solo per due settimane, fino alla metà di novembre. Poi dobbiamo passare ad altro. Fino ad allora possiamo dedicarci mattina e sera. E’ una scelta organizzativa

Quindi devi fare due cose, ADESSO:

  1. Trova il contratto di mutuo della tua azienda o anche di casa tua, perché no?
  2. Chiamaci e inviacelo via mail o vieni di persona.

Entro tre giorni ti diamo la risposta.

SE negativa, nel senso che il tasso di mora non supera quello usurario, amici come prima. Ti abbiamo fatto un regalo e almeno sarai contento che, questa volta, il Grande Potere non ti ha fregato.

Se positiva, partiamo a richiedere indietro quello che ti spetta.

Non ti lasciamo solo. Mai.

Cosa a spetti? Trova i contratti ADESSO e chiamaci subito.

Il tesoretto non è detto che sia per sempre.

Magari se ne accorgono e trovano un rimedio.

Ti aspettiamo

Agostino e Marco

 

  

Articolo_Rordorf (3).pdf